.

Il mestiere di non elaborare l' informazione

[ver 1.1, luglio 2012] [aggiornamenti successivi: nel testo, Pareto; nei riferimenti, Böhm, Quintarelli; in simple switching, Confucio, Kraus, Leonardo]

.

"L' informazione e' informazione, non materia, non energia. Nessun materialismo, che non sia in grado di ammettere questo, è oggi giorno destinato a sopravvivere" [Wiener, 1948]

"L' informazione e' informazione, non materia, non energia [...]"

  • La informazione elaborata e' informazione
  • La informazione manipolata e' informazione
  • La informazione falsificata e' informazione
  • La "controinformazione" e' informazione
  • La disinformazione e' informazione
  • ...
  • E [la informazione] non e' verita' [o menzogna, o probabilita']
  • In quanto "linguaggio" come strettamente descritto - "utensile" , "strumento" - da [Singer, Holmyard, Hall, Williams 1954] - non e' verita'

  • In quanto matematica, assiomatica [Einstein, 1921] - non e' verita'

  • Epistemologicamente [Pareto, 1916] - non e' verita'

  • E' una "funzione" di verita', nelle polarita' estreme descritte da [Wittgenstein, 1921] .

  • E' una tautologia o una contraddizione [informatica]
  • No o si', zero o uno, spento o acceso [informatica]
  • Passa o non passa [telematica]

"[...] Nessun materialismo, che non sia in grado di ammettere questo, è oggi giorno destinato a sopravvivere"

  • Passa o non passa
  • ...
  • La mediazione [dell' informazione] e' potere ovviamente, e' intermediazione
  • Il mestiere dei media maturi e' di far passare la informazione elaborata
  • Il mestiere della politica e' di far passare la informazione elaborata
  • ...

Disintermediazione [dell' informazione]

  • Il mestiere di internet e' di far passare ogni informazione
  • Il mestiere di internet e' di non elaborare la informazione
  • Dai Root Server agli Internet Exchanges all' ultima macchina dell' ultimo provider il mestiere e' di non toccare l' informazione

Nessun sentimento nessuna fede nessuna logica nessuna semantica nessuna politica nessuna pragmatica

  • "nessun materialismo
  • che non sia in grado di ammettere questo
  • è oggi giorno destinato a sopravvivere"

Addendum Settembre 2015

  • Se l' informazione non e' energia, e' comunque possibile immaginare che "funzioni" come energia: nella sua configurazione ottima, luce purissima, BIT via TCP/IP, con equivalenza E=I ..
  • .
  • E=MC²
  • E=I
  • I=MC²
  • .
  • Rispetto alla legge detta di Moore, l' informazione si incrementa “al quadrato”, nell' unica 'macchina di Turing' a memoria veramente infinita, a nastro veramente infinito, ad accesso veramente infinito: internet.

Citazioni, riferimenti

Simple switching, semplici commutazioni di idee

  • 1. Bulgakov
  • " E verra' il regno della verita' ? "

    " Si " disse Jeshua

    " Non verra' mai " tuono' Pilato con voce terribile

  • 2. Leonardo
  • "Parleransi e toccheransi e abbracceransi li omini, stanti dall' uno all' altro emisperio, e ['n]tenderansi i loro linguaggi."

    "Parleransi li omini di remotissimi paesi l' uno all' altro e risponderansi."

    "Andranno li omini e non si moveranno, parleranno con chi non si trova, sentiranno chi non parla."

  • 3. Paul Baran On distributed communications Memorandum RM-3420-PR August 1964

  • 4. Vinton Gray Cerf
  • " … The internet is a reflection of our society and that mirror is going to be reflecting what we see … If we do not like what we see in that mirror the problem is not to fix the mirror, we have to fix society."

  • 5. Karl Kraus
  • "Siamo stati abbastanza complicati da costruire la macchina e siamo troppo primitivi per farci servire da essa."

    "Le nostre comunicazioni internazionali vanno su binari cerebrali a scartamento ridotto."

  • 6.Swift
  • "Venne ... la proposta di abolire la parola ... Fu dunque suggerito che, dato che ogni parola e' semplicemente il nome di una cosa, sarebbe piu' conveniente a chiunque portarsi addosso tutte le cose necessarie a esprimere i particolari affari di cui vuole parlare"

  • 7. Kafka
  • "Scrivere lettere pero' significa denudarsi davanti ai fantasmi che stanno avidamente in agguato. Baci scritti non giungono a destinazione ma vengono bevuti dai fantasmi durante il tragitto."

  • 8. Bentham
  • "L' errore non e' mai tanto difficile da sconfiggere come quando ha le sue radici nel linguaggio."

  • 9. Eraclito
  • "Gli uomini sbagliano perche' danno nomi alle cose"

  • 10. Confucio
  • Tzu-lu chiese al Maestro: "Supponiamo che il Principe di Mei vi affidi incarico di Governo. A che vi dedichereste per prima cosa?"

    Il Maestro rispose: "Al Protocollo, a rettificare i nomi {raddrizzare i nomi, correggere i nomi, restituire ai nomi il loro significato}"

    Tzu-lu: "Maestro, voi sfuggite la questione, perche' rettificare i nomi?"

    "Come sei ingenuo! Il gentiluomo {l' uomo d' onore} e' discreto {si astiene, non parla} su cio' che ignora.

    Se i nomi non sono corretti, le istruzioni {le procedure} saranno scorrette, e gli atti non saranno appropriati.

    Se gli atti non saranno appropriati, i riti e la musica non fioriranno piu' {non saranno piu' tenuti in onore}.

    E se i riti e la musica non fioriranno piu' , prescrizioni e pene non saranno irrogati in giustizia.

    E se prescrizioni e pene non saranno irrogati in giustizia, il popolo non sapra' dove poggiare i piedi e a chi tendere le mani.

    Ed e' per cio' che quando il saggio denomina correttamente, le procedure saranno conseguenti e rettamente eseguite.

    Nell' uso delle parole non e' mai improprio, nelle istruzioni non e' sconsiderato o futile."

  • 11. Mt. 5, 33-37
  • "Avete ancora udito che fu detto agli antichi: Non spergiurare, ma mantieni i tuoi giuramenti al Signore;

    ma io vi dico di non giurare affatto,

    né per il cielo né per il trono di Dio,

    né per la terra perché è lo sgabello dei suoi piedi,

    né per Gerusalemme perché è la città del gran re,

    né giurerai sul tuo capo perché non potrai far bianco o nero un sol capello.

    Sia invece il vostro parlare: si' si', no no; quello che c'è di più vien dal maligno"

.

semantica
public.it